Guida alla scelta dei prodotti

Assemblare un decoder DCC con i prodotti Helvest è semplicissimo. Basta scegliere i moduli necessari e inserirli negli appositi connettori.

Per ora i moduli disponibili permettono di comporre decoder DCC con diverse funzioni. Verranno progressivamente messi in commercio altri moduli con altre funzioni.

Di cosa hai bisogno per comporre il decoder DCC?

1) Scheda madre HP100

La HP100 è il “cervello” che gestisce tutto il sistema, quindi è indispensabile per qualsiasi configurazione.

2) Modulo DCC100 o DCC100-E

La DCC100 è ugualmente indispensabile, perché interpreta il segnale DCC che arriva dalla vostra centrale. È disponibile in due versioni:

DCC100: il decoder è alimentato tramite DCC: cioè, voi collegate solo i fili del DCC alla HP100 e il decoder è già pronto.

DCC100-E: permette di leggere il segnale DCC ma l’energia per il decoder viene da un’altra sorgente: è la soluzione consigliata per i plastici più grandi.
Per avere maggiori informazioni sull’alimentazione, consulta questo articolo!

A questi due pezzi (HP100 e DCC100), che sono necessari per qualsiasi configurazione, devi aggiungere uno o due moduli “layout” a tua scelta.

3) Moduli Layout

Su una scheda HP100 possono essere inseriti un solo modulo layout, oppure due moduli uguali, oppure due moduli diversi. Hai la massima flessibilità di scelta in base a cosa vuoi pilotare.
Con due moduli “layout” puoi, per esempio, pilotare fino a 8 scambi anche diversi fra loro, oppure 4 scambi e 4 segnali. Se invece hai meno dispositivi, puoi pilotarne solo quattro utilizzando un modulo solo e risparmiando.
I moduli disponibili sono:

EMW400

Con questo modulo puoi comandare fino a 4 bobine (dette anche solenoidi) per il funzionamento degli scambi. I solenoidi devono essere adatti al digitale (di solito riportano diciture come “basso assorbimento” o “funzionamento in corrente continua). Sono così tutte le più moderne bobine in commercio, da Roco* a Piko*, da Fleischmann* a Peco* (ma solo le PL-10W).  Se hai dubbi sulle tue bobine, contattaci.
Il modulo è molto potente e non richiede elementi di potenza aggiuntivi: collega i tuoi scambi ed è pronto.

ES400

Con questo modulo puoi comandare fino a:

  • 4 segnali con luce rosso/verde
  • 2 segnali con luce rosso/verde/giallo
  • 4 luci a 12V con funzione accesso/spento
  • 4 motori a 12V con funzione acceso/spento (come una pompa per acqua, animazioni varie, ecc.)

GAW400

Con questo modulo puoi pilotare fino a 4 azionamenti per scambi “con tre fili”, ovvero con anodo comune, e che si muovano con tensione di 12V. Esempi di questi azionamenti sono:

  • “MTB”* MP1
  • “MTB”* MP5

KB800

Installa questo modulo su una HP100 in combinazione con uno degli altri a lato.
Collega fino a 8 pulsanti a KB800: potrai controllare gli accessori gestiti dall’altro modulo sia tramite DCC che tramite pulsanti.

SM400

Con questo modulo puoi pilotare fino a 4 servomotori per modellismo. I servomotori sono nati per l’aeromodellismo ma si sono diffusi anche per muovere scambi, passaggi a livello e altro nel modellismo ferroviario. Hanno tutti la stessa tensione di funzionamento (5V) e lo stesso spinotto, quindi questo modulo può comandare qualsiasi tipo di servomotore che segua lo standard.

 
 

UPW400

Con questo modulo puoi pilotare fino a 4 azionamenti per scambi “con due fili”, ovvero con inversione di polarità. Esempi di questi azionamenti sono:

  • Motori “Conrad”*
  • Motori “Fulgurex”*
  • “MTB”* MP5
  • Motori “Tortoise”* o  “Cobalt”*

* i nomi indicati con l’asterisco sono marchi di fabbrica di terze parti, di proprietà dei rispettivi detentori.

È tutto chiaro?

Vuoi scaricare i manuali?

Vuoi un aiuto a scegliere? Fatti guidare dal nostro configuratore

Non trovi i tuoi scambi? Hai ancora dubbi?